Il credito al consumo si espande al tasso annuo del 6% a luglio 2011

Secondo la Federal Reserve, Luglio 2011 il credito al consumo è aumentato ad un tasso annuo del 6%. Credito rotativo diminuita ad un tasso annuo del 5-1/4%, mentre il credito non rotativo è aumentato ad un tasso annuo dell'11-1/4%.

La revisione di Econintersect dei dati non destagionalizzati conferma il tasso di crescita annuo della Fed del 6% per il credito al consumo, con un tasso di crescita annuo del 4.7% se si escludono i prestiti agli studenti. Tuttavia, il credito revolving è in crescita (non in contrazione) ad un tasso annuo del 4.8%.

Ad ogni modo, il credito al consumo continua ad espandersi più velocemente del tasso di crescita del PIL, inferiore all'1% finora quest'anno.

[clicca per ingrandire]

Econintersect rinuncia ai prestiti agli studenti poiché attualmente stanno consumando una parte insolita e eccessiva dei prestiti al consumo negli Stati Uniti. Una buona articolo di sfondo è stato scritto da Frederick Sheehan che includeva la seguente grafica:

La Fed utilizza numeri destagionalizzati. Quando si verifica un evento importante, diciamo la madre di tutte le recessioni: la metodologia di aggiustamento stagionale fornisce semplicemente l'interpretazione sbagliata. Dopo un evento importante, è meglio utilizzare il cambiamento anno su anno come parametro di riferimento.

La Federal Reserve riporta il credito diviso tra revolving e non revolving. La maggior parte del credito revolving proviene da carte di credito, mentre il credito non revolving include prestiti automobilistici, prestiti studenteschi e tutti gli altri prestiti non inclusi nel credito revolving, come prestiti per case mobili, istruzione, barche, rimorchi o vacanze.

È chiaro che il credito al consumo si sta espandendo in questo ciclo economico. È interessante che stia accadendo in un periodo in cui molti sostengono che siamo rientrati in una recessione.

Articoli Correlati

Tutti i messaggi di credito al consumo